Salta al contenuto principale

Dispositivi di sicurezza

E' necessario che tutti gli operatori, per proteggersi dal rischio di ustioni criogeniche, adottino determinate misure di mitigazione

L’utilizzo di azoto liquido espone gli operatori ad alcuni rischi, per questo motivo è imperativo adottare misure di mitigazione.

I rischi dell'Azoto liquido

L’utilizzo di azoto liquido espone gli operatori ad alcuni rischi:

  • Anossia, ovvero la formazione di atmosfere sottossigenate in ambienti di lavoro chiusi
  • Ustioni criogeniche determinate dal contatto accidentale con il liquido e i vapori freddi di azoto
Autorespiratore SAVER CF - per maggiori informazioni contattare direttamente l'azienda produttrice (Draeger Safety Italia SpA) al seguente indirizzo email: infoitaly@draeger.com

Misure di Protezione

Per questo motivo è imperativo adottare misure di mitigazione:

DI CARATTERE AMBIENTALE per prevenire la formazione di atmosfere sottossigenate:

  • Installare nei locali destinati all’utilizzo di azoto liquido un sistema di rilevamento del tenore di ossigeno ambientale opportunamente allarmato
  • un sistema di ventilazione di sicurezza per garantire un adeguato ricambio di aria nel locale, specie in caso di sottossigenazione
  • Dotare i locali di cartellonistica di sicurezza e autorespiratore di emergenza

DI CARATTERE INDIVIDUALE per proteggere gli operatori dal rischio di ustioni criogeniche: a tal fine, è necessario che indossino dispositivi di protezione individuali come:

  • Guanti

  • Grembiule

  • Ghette

  • Visiera