Salta al contenuto principale
miscela spriometria

Miscele D.M. per Spirometria

Miscele marcate CE Dispositivo Medico (Dir. 93/42/CEE), fornibili in bombole di varia capacità, per spirometria.

Miscele D.M. per spirometria: cosa sono?

Le Miscele D.M. sono dispositivi medici di classe IIa costituiti da miscele con differenti percentuali di gas (Ne,He,C2H2,Ar,CH4,CO,N2,O2), utilizzate nelle apparecchiature spirometriche ed impiegate per le seguenti applicazioni diagnostiche:

  • misura dei volumi polmonari
  • misura della gittata cardiaca
  • capacità di diffusione polmonare del monossido di carbonio (test DLCO – Diffusing Lung CO)

Le miscele spirometriche sono dispositivi medici marcati CE, in cui viene eseguita un’analisi della carica batterica per le forme farmaceutiche non sterili, in conformità alla Farmacopea Europea.

L'utilizzo delle Miscele Spirometriche D.M.

Le miscele spirometriche D.M., consentono di eseguire i test per la valutazione della capacità diffusione dell’ossigeno e dell’anidride carbonica attraverso la membrana alveolo capillare, permettendo di stabilirne la funzionalità polmonare o della gittata cardiaca, attraverso la misurazione della quantità inspirata ed espirata dei gas.

Alcuni componenti di queste miscele sono utilizzati per la misura dei volumi polmonari come l’elio ed il metano per l’incapacità di questi gas di attraversare l’epitelio alveolare, altri come il monossido di carbonio avendo la capacità di diffondere seguendo il proprio gradiente di concentrazione vengono utilizzati per la misura della diffusione/perfusione oppure come nel caso dell’acetilene si impiegano per la valutazione della gittata cardiaca.   

La presenza di più gas nella stessa miscela, consente l’esecuzione contemporanea di più test. 

 

 

Scopri di più su...